fbpx

Non solo patanegra

Ci chiamiamo patanegra.it ma nel tempo le nostre ricerche sono andate oltre il pata negra. Abbiamo girato come rabdomanti cercando cibi che ci facessero innamorare!

E’ interessante notare che la parola “sapienza” viene dal latino sapio, che significa ‘aver sapore’ (da cui ‘sapido’, saporito). Fin dalle parole è evidente che esiste un legame originario tra sapore, gusto e conoscenza. La nostra ricerca è stata un’opera di scoperta del territorio: di piccole realtà che nascondevano preziose perle culinarie.

Del resto ci piace citare Guy de Maupassant che ha scritto: “Si è gourmand come si è artista o poeta”.

Gli altri prodotti

Nella nostra selezione troverete cibi nobili o popolani. Più comuni o estremamente ricercati. Ma tutti uniti da alcune caratteristiche condivise:

  • produzioni artigianali, frutto di sapienti mani di chi ha saputo appropriarsi e mantenere vive antiche tradizioni
  • con sapori “pieni”, classici, il più possibile puri
  • il più possibile rispettosi della natura, e di processi produttivi attenti all’ambiente, consci che la qualità è essenziale
  • soprattutto tutti sono riusciti a sorprenderci. Speriamo sorprendano anche voi!

In questa pagina trovate alcuni delle nostre scoperte: abbiamo cercato di spiegarvi da dove arrivano, perché sono prodotti speciali, come li abbiamo scovati. All’interno del Club ne troverete anche altri, che via via aggiungiamo.

Carni

Siamo partiti dalla nostra esperienza sul patanegra per cercare altri prodotti simili.

Con patanegra infatti non si definisce una razza di maiali, ma la combinazione tra razza, modalità di allevamento ed alimentazione. E’ una triade che “garantisce” la qualità del prodotto finale.

le carni su patanegra.it

Con la stessa idea in testa, abbiamo cercato allevatori o selezionatori che provassero a lavorare per questo mix eccellente: come Josè Gordon di Bodega El Capricho, uno dei più famosi ristoranti di carne al mondo che ora rende disponibile il suo bue frollato 100 giorni. O come la famiglia Monte Nevado che ha recuperato da estinzione i maiali di mangalica e ne ha fatto carni prelibate.

O come Lord Newborough che ha trasformato ormai da anni la sua Rhug Estate in un “tempio” della produzione biologica, che ci regala un pluripremiato Aberdeen Angus, ma anche agnello, polli, tacchini e selvaggina prelibatissima, dal cervo al daino fino al gallo cedrone. Ed ancora come Hendrik Dierendonck che ha riportato in auge la carne della Rossa delle Fiandre e nel suo Belgio prepara carni di altissimo livello.

Pesci

Abbiamo avuto la fortuna di incappare nei nostri viaggi spagnoli nelle acciughe del cantabrico di due produttori fuori dal comune.

Ma oltre alle acciughe troverete nel Club anche molti prodotti frutto di grande ricerca e di attente lavorazioni rispettose della natura. Come per il baccalà El Barquero, o per le capesante giganti o ancora per la rana pescatrice che proviene dal Golfo di Biscaglia.

Una menzione speciale poi merita la nostra selezione di salmoni: un pesce cui forse ci siamo troppo abituati ma anche un altro esempio di come le eccellenze si trovino ancora, come perle preziose.

Come Martin di Waserlachs che affina il salmone usando le erbe dei boschi svizzeri dove vice, o come il salmone selvaggio Sockeye con la sua carne rossa e saporita.

Anche il mare ci ha saputo raccontare delle storie bellissime! E soprattutto delle storie tutte da assaggiare.

Formaggi

Il mondo dei formaggi non poteva mancare, nella sua infinita varietà di lavorazioni, tradizioni e storie diffuse. Ne abbiamo scelti pochi: dalla Spagna sfruttando gli anni di viaggi e di frequentazioni assidue e poi due chicche dal mondo.

i formaggi - patanegra.it

Il Rogue River Blue, dal lontano Oregon (USA): il formaggio vaccino erborino capace di aggiudicarsi il premio come miglior formaggio al mondo al World Cheese Award di Bergamo 2019.

Lo Stichelton, il formaggio “clandestino”, a latte crudo, che arriva dalla migliore tradizione degli Stilton e dalla foresta di Sherwood.

Ne abbiamo scelti pochi, dicevamo. Ma mai come in questo caso, vale rifarsi alla famosa massima latina, magari travisandola quanto basta: intelligenti pauca.

Buon appetito a tutti!

#sempreallaricerca #esploratoridelgusto